Sindrome di Guillain-Barré

L’Agenzia europea del farmaco (EMA) ha inserito la sindrome di Guillain-Barrè come effetto "molto raro" del vaccino anti-COVID-19 di AstraZeneca.

, EMA e in Italia hanno inserito la sindrome di Guillain-Barrè tra gli effetti collaterali rari o molto rari del vaccino Janssen.

Nei casi lievi, la funzionalità dell'assone (la lunga porzione assottigliata di un nervo responsabile della conduzione del segnale) rimane intatta e il recupero può essere rapido, grazie alla rimielinizzazione. Nei casi più gravi, si verifica danno assonale e il recupero dipende dalla rigenerazione di questo tessuto. Circa l'80% dei pazienti ha perdita di mielina, nel restante 20% vi è perdita patologica degli assoni.