Sport: Valente, Necessaria certezza sui fondi

(ANSA) - ROMA, 14 GIU - "Pur apprezzando gli sforzi dei colleghi che hanno elaborato la proposta di revisione costituzionale per inserire l'attività sportiva in Costituzione, mi preme sottolineare come alcuni toni eccessivamente enfatici per l'approvazione di questa legge, vadano in parte smorzati.
    Nel merito, la modifica proposta non comporta obblighi normativi direttamente applicabili e non è programmatica poiché, nel limitarsi a riconoscere il valore dell'attività sportiva, non indica al legislatore alcun obiettivo politico futuro": lo dichiara in una nota il deputato del M5s Simone Valente "La modifica costituzionale - prosegue il parlamentare - non impegna infatti Governo e Parlamento a promuovere, tutelare, incentivare la pratica sportiva. Ne riconoscerebbe l'astratto valore che certamente già oggi, a Costituzione invariata, non è mai stato messo in discussione e si limita ad una mera enunciazione di principio: l'attività sportiva in tutte le sue forme ha un valore educativo, sociale e di promozione del benessere psicofisico".
    "Bene che si ponga l'attenzione sull'importanza dell'attività fisica e dello sport - conclude Valente - ma è necessario avviare un dibattito sempre più ampio affinché lo sport, i lavoratori sportivi, le famiglie, i bambini abbiamo certezze sulle risorse in questo momento storico così complesso. E le certezze possono essere date solo da uno Stato che intenda lo sport e l'esercizio fisico come un diritto delle persone da finanziare con tutte le risorse necessarie". (ANSA).