Aperte 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, con medici di medicina generale, pediatri, infermieri. Se ne parla sul Corriere Salute in edicola giovedм

Pubblichiamo in anteprima parte di un articolo del nuovo «Corriere Salute». Potete leggere il testo integrale sul numero in edicola gratis giovedм 16 giugno oppure in Pdf sulla Digital Edition del «Corriere della Sera». nuovo luogo di riferimento sul territorio per l’assistenza sanitaria integrata a quella sociale

I medici di medicina generale nella Casa di comunitа condividono su piattaforma informatica le cartelle cliniche dei loro assistiti in modo da assicurare in qualsiasi momento visite, consulti e compilazione di ricette, anche quando il medico di un assistito non и di turno. Emilia Romagna e Toscana stanno sperimentando il nuovo modello implementando le vecchie Case della salute. In quella di Castelfranco Emilia (Ausl Modena) ci sono 5 medici di famiglia stanziali, dalle 7.30 alle 19.30, dal lunedм al venerdм. In quella di Abbadia San Salvatore (progetto pilota dell’Usl Toscana Sudest) 7, di cui 3 una volta alla settimana, e un pediatra di libera scelta. Ma qui nelle ore notturne e nei weekend non и ancora attiva la continuitа assistenziale (ex guardia medica), altro requisito della casa di comunitа, presente invece nella struttura modenese, o a Villa Marelli (Asst Niguarda) a Milano (la Lombardia ha giа inaugurato una ventina di case). Un servizio di segreteria gestisce gli appuntamenti e le prenotazioni di esami e visite specialiste ospedaliere tramite collegamento al Centro unico di prenotazione (Cup).

Potete continuare a leggere l’articolo sul Corriere Salute in edicola gratis giovedм 16 giugno oppure in Pdf sulla Digital Edition del Corriere della Sera.