Piazza Affari la peggiore in Ue. Lo spread sale ancora

Per iscriversi alla newsletter è necessario prima confermare di aver letto l'informativa privacy.

In calo anche i future oltreoceano in attesa dei dati sul mercato del lavoro. Le aspettative di una stretta Bce tengono alti i rendimenti dei titoli di Stato. Petrolio in calo. A Milano continua a correre Leonardo |

Le borse europee proseguono contrastate con il Ftse Mib che vira al ribasso rispetto alle altre piazze europee (-0,74%) insieme a Parigi (-0,07%) e a Madrid (-0,16%), mentre Francoforte prosegue in cauto rialzo a metà seduta con un progresso dello 0,28%. Resta ancora chiusa Londra in festa per il Giubileo di Platino della Regina Elisabetta che è iniziato ieri e durerà quattro giorni. 

Il rendimento del Bund tedesco a 10 anni rimane vicino ai massimi pluriennali (+1,2585%) in risposta ai dati sull'inflazione elevata e alla tendenza globale all'inasprimento della politica monetaria. Il Btp a 10 anni prosegue sulla stessa scia al 3,326% con lo spread Btp/Bund sulla soglia dei 206 punti. "I mercati stanno reagendo alle cifre dell'inflazione e alle associate aspettative di un avvicinamento ai rialzi dei tassi di interesse da parte delle banche centrali, in particolare della Banca centrale europea", scrive in una nota Jens-Oliver Niklasch, economista senior di Lbbw. Nell'Eurozona, il focus principale del mercato è la riunione della Bce di giovedì prossimo, dove la banca centrale dovrebbe annunciare la fine degli acquisti netti di asset e affermare l'inizio dei rialzi dei tassi di interesse a luglio. 

Il Brent e il Wti scivola di mezzo punto percentuale e trattano entrambi a 116 dollari al barile dopo che ieri l. Dalla riunione dell'Opec+ "tanto rumore per nulla", parafrasano gli analisti, che parlano di una mossa data per scontata dopo che il cartello e i suoi alleati hanno concordato un aumento della produzione petrolifera di 648mila barili al giorno a luglio e agosto, consentendo all'Arabia Saudita di pompare potenzialmente più greggio e aprendo la strada a un eventuale accordo con gli Stati Uniti. Il presidente Usa Joe Biden, ricordano gli analisti, "potrebbe visitare l'Arabia Saudita durante il mese di giugno". Il gas prosegue invece in rialzo di un punto percentuale a quota 85 euro al megawattora. 

A luglio i prezzi Usa hanno rallentato la corsa ma l'8,5% rimane un livello altissimo che tarpa le ali alle colombe in Fed e Bce E i mercati devono abituarsi alla prospettiva di altre strette sui tassi

«Voglio solo dire un numero: zero», ha proclamato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden mercoledì 10. «Oggi abbiamo ricevuto la notizia che la nostra economia aveva un'inflazione dello 0% nel mese di luglio, 0%», ha insistito il capo della Casa Bianca. «Ecco cosa significa: mentre il prezzo di alcune cose è aumentato il mese scorso, il prezzo di altre cose è diminuito dello stesso...;

Accesso illimitato alle news di The Wall Street Journal su wsj.com e su app