San Donnino, nuova vita per l'ex inceneritore. "L'impianto darà lavoro a 300 persone"

San Donnino, nuova vita per l'ex inceneritore. "L'impianto darà lavoro a 300 persone"

Diventerà uno dei primi impianti in Italia per il recupero dei Raee, ovvero dei rifiuti elettrici ed elettronici“Dopo anni di abbandono arriva il recupero edilizio e funzionale di un sito che finalmente troverà nuova vita - ha detto l’assessore Del Re -. Un polo che andrà a ospitare uno dei primi impianti in Italia per il recupero dei Raee, ovvero dei rifiuti elettrici ed elettronici, che sempre più fanno parte della nostra quotidianità e hanno bisogno di una filiera di recupero e riciclo dei preziosi materiali di cui sono costituiti, come metalli e altre componenti pregiate. Il nuovo impianto rappresenterà un importante polo produttivo che vedrà impegnati 300 lavoratori, che potranno utilizzare la limitrofa tramvia con miglioramenti anche per la circolazione grazie ad una rete di mobilità sostenibile. Per questo, abbiamo candidato anche l’impianto di San Donnino ai finanziamenti del Pnrr sull’economia circolare, così come l’ecocentro lì presente, che sarà oggetto di restyling, e al quale se ne aggiungeranno altri tre in città, che pure abbiamo candidato al bando Pnrr”.