G7 scienza, dedicato al ruolo centrale della ricerca

Il ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, partecipa al G7 Science Ministers Meeting, il vertice dei Ministri della Scienza del “Gruppo dei 7”, in programma a Francoforte, sotto la presidenza tedesca, dal 12 al 14 giugno. L’incontro principale, che si tiene oggi 13 giugno, vede i ministri di Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati Uniti, alla presenza della Commissaria europea per l'innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù, Mariya Gabriel, confrontarsi sulla centralità della scienza e della ricerca nel garantire un futuro più equo e sostenibile e discutere le possibili iniziative condivise per raggiungere tale ambizioso obiettivo.

     I lavori si propongono, inoltre, di definire politiche comuni utili ad affrontare le principali sfide dei nostri tempi, quali la necessità di proteggere e promuovere la libertà, l'integrità e la sicurezza della scienza e della ricerca, contenere il cambiamento climatico ed investire nella ricerca sul cosiddetto ‘Long-Covid’ (la condizione del paziente guarito dal Covid-19 e negativo al tampone che, tuttavia, continua a manifestare sintomi legati alla malattia). La discussione verterà anche sulle attuali contingenze internazionali, con particolare riferimento alle politiche di sostegno agli scienziati e agli studenti ucraini.