Nomisma, Bollette luce e gas, verso stangata da 657 euro

La bolletta del gas potrebbe aumentare del +27%, la luce, +17%. Entro venerdì prossimo, 1 luglio, secondo Nomisma Energia - società di consulenze economiche, fondata da più di 35 anni da Romano Prodi - si preannunciano pesanti nuovi rincari sulle utenze. I calcoli - che spetteranno ufficialmente all'Autorità per l'energia, che renderà note le nuove tariffe riservate al mercato tutelato la prossima settimana - sono stati elaborati dalla società in base ai rincari della materia prima sui mercati internazionali. Ed il balzo ci sarà nonostante il governo abbia mantenuto in vigore (con il decreto di mercoledì scorso), l'azzeramento degli oneri di sistema, diventato ormai praticamente imprescindibile.

La decisione finale spetta all'Arera che certamente - così Nomisma - tenterà qualche intervento con l'aiuto del governo, per limitare l'impatto della crisi sulla spesa dell'energia delle famiglieviaggiava sotto i 90 euro a Megawattora: il 16 giugno si sono toccati i 142 euro

Le stime di Nomisma, preannunciano rincari che andranno ufficializzati dall'autorità competente (l'Arera), salvo ulteriori interventi correttivi aggiuntivi del governo, per contenere l'aumento dei prezzi delle bollette.