E' morto La Capria, marito di Ilaria Occhini e molto legato ad Arezzo

Premio Strega nel 1961, scoprì la città grazie al legame per una vita alla grande attrice. I suoi soggiorni a Villa La Striscia, i suoi giri in centro

Arezzo, 27 giugno 2022 - E' morto lo scrittore Raffaele La Capria. Era una delle voci più significative della letteratura italiana del secondo '900, avrebbe compiuto 100 anni a ottobre e si è spento questa notte nell'ospedale romano Santo Spirito.

Nato a Napoli nel 1922 e dal 1950 che viveva a Roma. Ma era profondamente legato ad Arezzo.

Lo scrittore aveva sposato infatti Ilaria Occhini. E l'attrice aveva raccontato l'incontro e la loro storia nel libro «La bellezza quotidiana». "Sulla spider girammo per le vie di Roma, andammo a fare i bagni a Ostia e Fregene. Quando ci riconosceva, la gente ci salutava».

Loro due al premio Strega, che lui vinse con «Ferito a morte» nel 1961, e poi al mare con gli amici, nuotare tenendosi per mano, a cena con Mastroianni dopo gli spettacoli a teatro, e Goffredo Parise coperto da un enorme mazzo di fiori a fare da testimone di nozze, dopo la nascita a Londra della figlia Alessandra.

Lui che ama Roma, lei che ama la casa di famiglia ad Arezzo, a Villa La Striscia. Arezzo della quale fino a non molti anni fa frequentava le librerie del centro quando era da queste parti.