La Doria lascia Piazza Affari

Il debutto in Borsa del gruppo La Doria, produttore di derivati del pomodoro, sughi, legumi e succhi di frutta a marchio della grande distribuzione, risale al 1995 ventisette anni fa. Nel suo ultimo resoconto da quotata, chiuso il 31 marzo, l’azienda ha registrato 238,4 milioni di euro di ricavi, in progresso del 7,2% rispetto ai 222,3 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente, un ebitda pari a 23,5 milioni (+16,3%) e un utile netto a 14 milioni, anch’esso in aumento rispetto ai 6,7 milioni realizzati nel primo trimestre 2021. La posizione finanziaria netta al 31 marzo era negativa per 66,9 milioni di euro, in diminuzione rispetto ai 114,3 milioni registrati al 31 dicembre 2021.