EcoFest Napoli: l’intrattenimento sostenibile

«per lanciare un messaggio forte e chiaro: impegniamoci concretamente, facciamo la nostra parte. […] Iniziamo da qui, da Napoli, una città che ama e che va amata: prendiamocene cura, dimostriamo che è possibile fare intrattenimento in maniera sostenibile, dimostriamo che è possibile espandere una eco, che parta della musica e arrivi a chi di quella musica si nutre ogni giorno».«L’allontanamento dalle proprie abitudini, l’impossibilità concreta di essere protagonisti della propria vita e delle proprie scelte, ha risvegliato, in particolar modo nelle nuove generazioni, il bisogno di fare qualcosa per il proprio futuro, ora e a partire dai propri territori. Non sarà una rivoluzione, ma un primo passo per fare la differenza… E adesso tocca a voi!».«da anni questa città è protagonista del sistema della musica per la sua creatività, ma ora va fatto un salto di qualità. Dobbiamo creare un sistema per valorizzare questi fermenti e trasformarli in business e impresa. Perché cultura e impresa sono due segmenti che devono andare di pari passo.»