Aquile, ecco i primi nomi Si punta sull’esperienza

Domani l’incontro fra Pecini e Gotti, con la firma del nuovo allenatore. In attacco torna d’attualità Destro ma prima si valuterà il futuro di Nzola

Il direttore sportivo Riccardo Pecini, dopo aver trascorso un venerdì di intenso lavoro nel definire le strategie da adottare sul mercato (frequenti le conference-call con la proprietà per determinare il budget), si incontrerà domani, al ‘Ferdeghini’ con mister Luca Gotti (il tecnico apporrà la firma sul contratto) per approfondire ulteriormente gli obiettivi tecnici in entrata e in uscita, nonché lo staff. Per quest’ultimo aspetto saranno arruolati i preparatori atletici Gianni Brignardello, Simone Lorieri e Luca Picasso. Con la riapertura del mercato Pecini mira a puntellare la squadra con tre innesti di qualità e di esperienza. Il centrocampista Albin Ekdal, da sempre molto apprezzato dal ds aquilotto, è in trattativa con la Samp per il rinnovo del contratto fino a giugno 2023, ma nelle pieghe potrebbe inserirsi lo Spezia. Non prima, però, di una verifica sulle sue condizioni fisiche. Nella lista della spesa difficilmente entreranno giocatori dell’Udinese (il difensore Nuytinck, i centrocampisti Walace e Tolgay Arslan) perché ritenuti troppo costosi. Del resto Pecini è stato chiaro: "Siamo pronti a fare del nostro meglio per rendere la squadra sempre più competitiva e pronta a mantenere la Serie A - ha affermato -, sempre nel rispetto della sostenibilità finanziaria indispensabile per poter guardare al futuro con ambizione".

Saranno, dunque, acquisti mirati, di qualità e funzionali al progetto tattico di Gotti, non perdendo però mai di vista gli equilibri economici-finanziari del club. In attacco potrebbe esservi un ritorno di fiamma per il 31enne Mattia Destro, nove reti la scorsa stagione con il Genoa, in scadenza di contratto con il club rossoblù, per il quale si è mosso anche il Monza. Ma su questo fronte il ds aquilotto vuole fare, prima, i dovuti approfondimenti, in primis su Nzola che, nelle intenzioni del club bianco riveste un ruolo di primaria importanza. Occorrerà, però, anche capire le intenzioni del giocatore, il cui contratto scade a giugno 2023. In difesa non si andrà su Lorenzo Tonelli perché reduce dall’infortunio al legamento crociato.

Piace il 22enne Matteo Lovato, anche se Pecini vorrebbe un difensore più esperto. Se poi non dovesse raggiungersi l’accordo con Ivan Provedel per il rinnovo del contratto oltre il 2023, nell’ambito di una trattativa che appare non facile, con eventuale cessione del portierone, tornerebbe in auge il nome di Wladimiro Falcone della Sampdoria, classe 1995. Similare la situazione con Maggiore, anche se con qualche spiraglio di rinnovo crescente, fermo restando che il centrocampista resta nelle mire di Bologna e Torino. Al ds granata Vagnati piace anche Nikolaou, ma difficilmente lo Spezia se ne priverà. Da domani ci sarà un’accelerata anche per ciò che riguarda l’ingresso in società di Carlo Osti, tra l’altro dato in arrivo a Lerici dove, da sempre, trascorre le vacanze. Infine, fortunatamente, nessun problema fisico per Hristov, dopo l’incidente del pullman della Bulgaria a Tbilisi.