Eni porta Plenitude a Piazza Affari

La società del Cane a sei zampe che integra la generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili con la vendita di energia elettrica, gas e soluzioni energetiche, si quoterà in Borsa. I dettagli

Un altro piede in Borsa per Eni. Plenitude, società ad oggi controllata al 100% dal Cane a sei zampe e che integra la generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili, la vendita di energia elettrica, gas e soluzioni energetiche a famiglie e imprese e un network europeo di punti di ricarica per veicoli elettrici, si quoterà a Piazza Affari. L’azienda ha infatti annunciato in una nota che intende lanciare un’offerta pubblica iniziale per la quotazione delle proprie azioni ordinarie su Euronext Milan.

L’Ipo di Plenitude consentirà alla società di diversificare la propria struttura proprietaria con una base di azionisti di lungo termine. La quotazione permetterà inoltre di accedere a finanziamenti competitivi, consolidare il proprio posizionamento e svilupparsi più rapidamente, creando valore. Scendendo nel dettaglio della quotazione, l’Ipo consisterà in un’offerta secondaria di azioni esistenti da parte di Eni e mira a fornire un’adeguata liquidità nel mercato secondario.

“Siamo entusiasti di proseguire lungo il percorso per la quotazione su Borsa Italiana”, ha commentato il ceo di Plenitude Stefano Goberti. “Plenitude è impegnata nel creare valore per tutti gli stakeholder, attraverso lo sviluppo degli investimenti nelle rinnovabili e nella mobilità elettrica e una proposta integrata e diversificata per offrire energia decarbonizzata a tutti i suoi clienti. Si tratta di una proposta unica, frutto della nostra forte convinzione che l’integrazione di queste attività fornirà significativi vantaggi e risponde efficacemente alle emergenti esigenze del mercato dell’energia. Abbiamo stabilito obiettivi di crescita chiari per espandere il nostro portafoglio e verso quegli obiettivi lavoriamo incessantemente”.

I presupposti comunque, sono buoni. Al 31 marzo 2022, Plenitude disponeva di una capacità installata di generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili pari a circa 1.4 GW ed una pipeline di progetti rinnovabili per oltre 10 GW1 , un portafoglio clienti retail pari a circa 10 milioni ed una rete di stazioni di ricarica per i veicoli elettrici con circa 7.300 punti di ricarica installati di proprietà (esclusi i punti inter-operati).